fbpx
Euroform, quando lo studio diventa momento di crescita umana e culturale.
28/05/2016
L’antimafia dei piccoli gesti. Progetto legalità all’Euroform di Agrigento
17/06/2016

Giornata della Memoria ‪#‎palermochiamaitalia‬: Ricordando Falcone, Borsellino e tutte le Vittime della mafia

 

Lo scorso 23 maggio l’Euroform di Palermo e Canicattì, nella sua completezza, i suoi alunni, i suoi professori, i tutor, ha partecipato alla giornata della legalità, in occasione del 24° anniversario del magistrato Giovanni Falcone, simbolo insieme a Borsellino dell’antimafia, di sua moglie e degli uomini della scorta.
Un evento sociale e culturale che ha accomunato il mondo della scuola, di ogni ordine e grado, proveniente da ogni parte dell’Italia che ha inneggiato coralmente alla legalità con un solo e forte slogan:

“no alla mafia, no alla corruzione, no alla violenza”.

Una kermesse, a cui i nostri alunni, fortemente motivati, a cui costantemente siamo soliti parlare del valore della giustizia, dell’importanza del rispetto, della convivenza civile , hanno partecipato con un comportamento esemplare, con grande serietà, consapevoli dell’importanza di un forte senso civico e della necessità di costruire una società più sana e salda contro ogni forma di sopraffazione.

 

Relazione della giornata

Giorno 23.05.2016 le sedi Euroform di Canicattì e Palermo hanno risposto al grido #PalermochiamaItalia, l’appello contro la mafia lanciato dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” per il XXIV anniversario delle stragi di Capaci e via d’Amelio. Gli studenti che hanno partecipato a tale iniziativa sono stati coinvolti in un percorso di informazione e sensibilizzazione sulla tematica della legalità che ha visto una prima fase di lavoro svolta presso le rispettive sedi di Canicattì e Palermo con la preparazione di cartelloni e altre attività laboratoriali. Durante questo percorso gli studenti hanno avuto modo di approfondire il tema della lotta alla mafia: hanno aperto un ampio dibattito sul suo significato, sull’impatto che ha avuto e continua ad avere oggi sulla nostra società e su cosa significhi vivere in un territorio profondamente segnato da tante esperienze tragiche come quella di Capaci.

Il lunedì 23 maggio i ragazzi di Canicattì sono partiti di prima mattina per raggiungere gli altri studenti Euroform di Palermo. Giunti a Piazza Magione si è svolto un momento di socialità: tutti gli studenti hanno avuto modo di stare insieme, condividere esperienze e conoscersi meglio. Dopo il pranzo la meta prevista è stata il carcere dell’Ucciardone da cui ha avuto inizio una lunga manifestazione caratterizzata dalla presenza di numerosi palloncini colorati con la bandiera italiana, simbolo di appartenenza e di condivisione degli stessi valori. Il corteo ha raggiunto infine l’Albero di Falcone in via Notarbartolo per celebrare il momento solenne del Silenzio suonato dalla banda della Polizia di Stato alle 17:58, ora della strage. Dopo tale momento ha avuto inizio il concerto di Lorenzo Fragola con cui si è conclusa l’intera giornata. I ragazzi coinvolti hanno mostrato interesse e piena partecipazione: nonostante la stanchezza, tutti hanno raccontato di aver vissuto una meravigliosa e irripetibile esperienza.


FotoGallery

 


‪#‎palermochiamaitalia‬

 

 

Condividi su: